Fondazione MAIC Maria assunta in cielo Onlus

Comunità Maria Madre nostra

Vivere la fede all'università dell'handicap

Per coloro che vedono nella fede la via che può “cambiare il loro lutto in gioia” (Geremia, 31:13), la Fondazione MAiC Onlus offre la possibilità di condividere un’esperienza spirituale e religiosa attraverso la comunità Maria Madre Nostra. 



Lo spirito dell’Associazione è quello del servizio al mondo dell’handicap. In questo servizio, la dimensione spirituale si pone infatti come elemento centrale, perché consente di trasformare la Croce dell’handicap in un’esperienza gioiosa e d'amore, seppur faticosa. Il principale carisma infatti è vivere la fede - secondo l’illuminata espressione di San Giovanni Paolo II - all’Università dell’handicap: una porta spalancata alla speranza, alla gioia e allo sviluppo umano integrale. Scriveva don Renato Gargini - il fondatore della comunità - che l'amore è la vocazione dell'handicap: "nella vita ci sono limiti all'espressione della personalità. Ma per l'amore non esiste limitazione. Ad ognuno è possibile la scelta dell'amore".  Ed individuava nella scelta e nella testimonianza dell'amore l'elemento caratterizzante dell'handicap: "essi sono capaci di testimoniare che l'amore è possibile, ma anche che l'amore è la fonte della loro crescita". 

Costituita nel 2004, l’Associazione, riconosciuta dall’Ordinario Diocesano, si riunisce presso la Fondazione e celebra la messa, aperta a tutti, ogni domenica alle ore 11 nei locali dell’auditorium, in attesa della ristrutturazione della Chiesa.

Ogni anno l’Associazione Maria Madre Nostra organizza inoltre pellegrinaggi ed eventi, tra cui la partecipazione per i disabili alle Giornate Mondiali della Gioventù, il catechismo per la preparazione ai sacramenti e molti incontri formativi, di preghiera e di adorazione eucaristica. Il Moderatore dell'Associazione è don Diego Maria Pancaldo, che è disponibile ad incontri e colloqui con le famiglie, i disabili, i volontari (pan.diego@tiscali.it).